Quando la voce è al totale servizio dell'animazione musicale liturgica nel Duomo di Milano

Intervista a Roberta Frameglia

Reduce dalla solenne Celebrazione Eucaristica di sabato 7 giugno durante la quale il Card. Angelo Scola, Arcivescovo di Milano, ha ordinato venticinque nuovi sacerdoti ambrosiani in un Duomo gremito e in festa, riusciamo ad intercettare Roberta Frameglia, la voce solista dei diversi interventi dialogici in canto con la Cappella Musicale del Duomo di Milano diretta da Don Claudio Burgio e con l'assemblea, in uno dei suoi quotidiani spostamenti in treno per raggiungere l'istituto scolastico dove lavora.
Una cantante professionista a servizio dell'animazione musicale liturgica, tanto da diplomarsi nel 2006 al COPERLIM, il Corso di alto perfezionamento liturgico-musicale organizzato dall'ufficio Liturgico Nazionale della CEI, discutendo la tesi “I canti a Maria tra liturgia e pietà popolare (dalle Antifone all'aspetto letterario) + Esempi musicali“.

frameglia_roberta3.jpg
Roberta Frameglia durante un'animazione musicale nel Duomo di Milano


Psallite!: Ciao Roberta e grazie di aver accettato di farti intervistare per Psallite!. Iniziamo subito: leggici la tua carta di identità.
Frameglia: Potrei iniziare con i “segni particolari”: varie ed eventuali. Sì, perché la mia formazione e poi il mio lavoro hanno seguito sempre percorsi vari, a partire dagli studi di pianoforte e di canto lirico al Conservatorio di Milano con diverse esperienze anche all’estero come cantante barocca, fino all’approfondimento del canto per la liturgia e al mio impegno ormai decennale nel Duomo di Milano. Da diversi anni inoltre sono docente: di vocalità in ambienti monastici e parrocchiali e di educazione musicale nella scuola elementare e media.

Psallite!: Sei molto attiva come animatrice musicale liturgica nel Duomo di Milano: puoi raccontarci la tua esperienza attuale?
Frameglia: Il mio impegno è di soprano solista durante le celebrazioni domenicali, solitamente alle tre messe d’orario (9.30, 12.30, 17.30) in cui guido il canto assembleare, spesso con la possibilità di inserire pezzi solistici sempre legati alle tematiche liturgiche del Tempo come alla presentazione dei doni o al termine della comunione, che possano aiutare a mantenere il clima di raccoglimento. La mia formazione in questo ambito deve molto a don Giancarlo Boretti, presenza fondamentale e colonna portante del canto in Duomo, che con discrezione e sapienza mi è di esempio fin dalle mie prime esperienze a partire dal 2002.
Questo per quanto riguarda gli appuntamenti della domenica, perché molto spesso ho modo di collaborare, sempre come soprano solista, con la Cappella Musicale del Duomo, per importanti celebrazioni col Cardinale. In particolare ricordo volentieri il magnifico appuntamento a Bresso (Milano) con Papa Benedetto XVI nel 2012 per l’Incontro Mondiale delle Famiglie o in Vaticano, prima nella Basilica di S. Pietro e poi in piazza, con Papa Francesco per il Pellegrinaggio Diocesano del 2013.
Da ultimo sento la necessità di ricordare, per l’affetto che ha legato e lega tutt’ora Milano al “suo” Cardinale, le Esequie del Cardinale Carlo Maria Martini del 2012 e i tre giorni di animazione musicale continua alla camera ardente in Duomo. Sono stati giorni indimenticabili per la commozione, le testimonianze di fede e la riconoscenza che ho potuto sperimentare incontrando i fedeli più diversi.

Psallite!: Il Duomo è una chiesa dall'acustica particolare: quali attenzioni prestate nella sonorizzazione musicale?
Frameglia: In tutta sincerità io sono una esecutrice, quindi degli aspetti tecnici non mi sono mai occupata direttamente. Ho potuto constatare però, nel corso degli anni, la continua ricerca di soluzioni tecniche che potessero far fronte all’imponente riverbero della Cattedrale. Personalmente credo che la strumentazione attuale consenta di raggiungere un buon risultato, sia per il solista che per il coro.

Psallite!: Sei molto impegnata anche in campo concertistico. Progetti attuali e futuri?
Frameglia: Mi fa molto piacere che tu mi rivolga questa domanda, perché un impegno non esclude l’altro anche se la vocalità richiesta è diversa. La mia preparazione tecnica di cantante lirica, infatti, va plasmata alla modalità esecutiva necessario per il canto liturgico. Io, personalmente, posso dire che essendo una cantante barocca sono avvantaggiata dal momento che la mia impostazione non è troppo ridondante e ricca di “vibrato”, ma, in ogni caso, è indispensabile non pensare che un cantante possa cantare tutto, serve sensibilità e attenzione diversa a seconda della finalità. E nel canto per la liturgia l’unica finalità è la guida di un’assemblea per una preghiera corale. Particolare attenzione va poi posta al testo, che deve essere chiaro e articolato: penso ad esempio al salmo responsoriale, il cui unico fine è la “trasmissione” di un messaggio e il cantore è solo il mezzo.
Il mio lavoro più “classico” si concentra da anni sulla liederistica da camera: amo molto il repertorio straniero del primo Novecento di qualunque filone artistico, americano, francese o tedesco, anche se il mio più grande amore rimane la musica barocca, che spesso propongo in piccoli ensemble o, per il repertorio sacro, in duo con l’organo.
In questo periodo sto portando in giro in particolare due progetti secondo me molto interessanti, l’uno di carattere meditativo-spirituale, l’altro ludico-formativo.
Il primo è una meditazione-concerto sulle Antifone Mariane per soprano, chitarra (con don Pierangelo Ruaro, che Psallite! conosce molto bene) e organo dove, in un’alternanza di poesie e riflessioni, sono presentate le antifone prima in gregoriano e poi in rivisitazioni classiche.
Il secondo è un’idea originale che mi diverte molto: l’incontro fra un soprano e un veterinario (mio marito!) ha dato vita ad un percorso di riflessioni naturalistiche presentate in ambienti museali, accompagnate da lieder tedeschi e melodie francesi sugli animali per soprano e pianoforte. Per chi volesse sapere di più è attivo il mio sito internet www.robertaframeglia.it .



Questa notizia e' stata letta: 1138 volte. Stampa veloce crea pdf di questa news